Volley: sotto rete con… Enzo Gambella

Share Button

Nel Cus Ancona Volley, sponda femminile, rinnovato per la stagione 2017-2018 non poteva mancare l’approfondimento con Coach Enzo Gambella. Oltre ad essere parte più che integrante con Daniele Lucchetti del nuovo staff tecnico, la sua figura è molto preziosa soprattutto per quel che concerne la parte tattica. Una grande passione e una rara esperienza fanno di lui un elemento preziosissimo per il nuovo corso biancoverde, qualità che Lucchetti sposa sia all’interno del rettangolo di gioco che al di fuori, dove i due sono da sempre grandi amici.

 

Enzo, cosa ti ha spinto in questa avventura?

“Conosco Matteo David per averlo allenato alla Dinamis , ci ha chiesto se io e Daniele eravamo disponibili ad allenare questa serie D femminile , non ci abbiamo pensato tanto , anzi dopo un paio di incontri con i dirigenti abbiamo accettato ben volentieri perchè il Cus è veramente una bella realtà  Non solo nel volley ma in tante altre discipline sportive”.

 

Qual è il tuo ruolo nel tandem tecnico?

“Troppo spesso non risulta chiaro quale in effetti sia il ruolo dell’allenatore in seconda o assistant coach. Dal punto di vista tecnico durante gli allenamenti mi prendo cura di un determinato reparto o determinate giocatrici e svolgere un lavoro per ruoli . Naturalmente in piena sintonia di idee con l’allenatore,  sulla metodologia del lavoro da svolgere.  Durante la stagione agonistica discutiamo su come far giocare la squadra, quale sestetto mettere in campo e le eventuali modifiche da apportare durante le gare. Con Daniele non ci sono problemi sul fatto di discutere e scambiarci consigli. Resta il fatto che il primo allenatore è  lui e quindi l’ultima parola spetta a lui”

 

Come valuti lo stato di forma della squadra?

“Tenuto conto che non partecipiamo alla Coppa Marche, che l’organico si è arricchito di nuovi arrivi,  e che le ragazze devono conciliare gli impegni in palestra con gli studi universitari e o di lavoro , abbiamo iniziato un po’ tardi la preparazione. Nonostante tutto, ho avuto la sensazione che sia dal lavoro in palestra che dalle amichevoli, le ragazze stanno migliorando sia sotto il profilo tecnico che fisico.  Manca ancora quasi un mese all’inizio del campionato quindi dobbiamo continuare con tanto impegno come stiamo facendo ora”

 

Da cosa nasce il tuo rapporto con Daniele Lucchetti?

“Il mio rapporto con Daniele è nato alla società Dinamis , lui giocatore e io allenatore. Lui ha continuato a giocare   ed io sono passato alla Sicc Jesi maschile. Quando sono passato alla Futura Osimo Stazione femminile e vinto il campionato , l’ho chiamato per collaborare con me. Ha accettato molto volentieri e da allora si è  instaurato un bel rapporto reciproco non solo sotto l’aspetto sportivo ma anche di grande amicizia. Mi ha seguito alla società Terra dei Castelli Agugliano poi per un breve periodo a Chiaravalle perchè poi è  stato chiamato dalla Pieralisi Jesi. Io ho continuato con Davide Palpacelli che faceva il preparatore atletico e secondo allenatore, vincendo il campionato. Davide anche ora quando lo chiamiamo è  sempre pronto a darci una mano per curare la parte fisica. Da qualche anno per impegni di lavoro non mi è  stato più possibile prendere in mano una squadra come primo allenatore , quindi collaboro  molto volentieri con lui come assistente”

 

C’è qualche giocatrice che ti ha colpito maggiormente?

“Diciamo che è  presto per giudicare. Quello che mi ha colpito è  lo spirito di gruppo , l’essere una squadra . Amicizia , rispetto reciproco , voglia di lavorare , di migliorare di accettare ben volentieri i consigli. Se si vuole fare bene questi sono gli ingredienti giusti”.

 

Cosa ti auguri per questa stagione?

“Fare un bel campionato , ottenere il massimo che possiamo. Siamo pronti e molto stimolati da questa nuova sfida. Il Cus ha fatto molto bene in questi anni , ha delle ottime giocatrici , una bella dirigenza che ho imparato a conoscere in questi pochi giorni di collaborazione. Quindi dobbiamo impegnarci tutti per fare qualcosa di positivo , dare continuità e magari migliorare gli ottimi risultati ottenuti anche se con metodi e modalità di lavoro diversi”

 

Ufficio Stampa Cus Ancona

Share Button
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com