Il Cus Ancona Softball nel cuore di Beatrice Maggiore

Share Button

Ci sono squadre, colori, ambienti, emozioni, che ti restano dentro per sempre. Uno di questi casi è quello che lega Beatrice Maggiore, giocatrice di Serie A, al Cus Ancona Softball. Iniziare a muovere i primi passi in biancoverde, sentirsi grande e tentare la ribalta. Alla ragazza anconetana è successo proprio questo, ragion per cui il suo primo pensiero al termine di ogni partita è rivolto all’ex squadra.

 

Beatrice  cosa rappresenta per te il Cus Ancona Softball?

“Il Cus Ancona per me ha rappresentato il miglior modo di conoscere questo meraviglioso sport, una squadra affiatata e sempre pronta a sostenere le compagne. In più è stato il trampolino di lancio per iniziare la mia carriera sportiva, dove ho imparato tecnica, amicizia e lealtà, grazie alle mie compagne ma anche grazie al nostro allenatore Romulus Malerba che, paziente e disponibile, mi ha seguito per sei anni”.

Raccontaci un po’ la tua carriera?

“Dopo se anni nel CUS Ancona ho avuto l opportunità di salire di categoria in A2 con l’ Atom’s Softball Chieti dove sono rimasta per quattro stagioni, facendo la pendolare per via dell’Università. Fino a quest’ anno che per la prima volta sono stata chiamata a gicare con il Legnano in A1.”

Com’è stato l’approccio con l’A1?

“L’inizio non è stato facile, ma con un po’ di spirito di adattamento e impegno sono arrivata a ricoprire più ruoli (all’occorrenza) e così ad essere una giocatore importante per la squadra.

Una stagione piena di soddisfazioni”.

Rimani sempre in collegamento con la tua ex squadra?

“Nelle varie esperienze sportive il supporto delle mie compagne di squadra del Cus non è mai mancato! Rimanendo sempre in contatto mi hanno dato sempre il loro appoggio e incoraggiamento, perché oltre ad essere compagne di squadra sono diventate ottime amiche nel tempo”

Quali sono i tuoi sogni nel cassetto?

“Bella domanda. Uno si è già realizzato, giocare al massimo livello in questo sport.

Mi piacerebbe un giorno giocare per la nazionale, sarebbe bellissimo”.

Cosa ti auguri per le tue compagne?

“Credere sempre in quello che fanno (sportivamente), perché i sacrifici sono sempre ripagati. E auguro loro che questo sia l’ anno giusto per salire di categoria ( obiettivo sfiorato già negli anni scorsi) e che questa passione porti loro tante soddisfazioni, come lo è stato per me”

 

Ufficio Stampa Cus Ancona

Share Button
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com