Calcio a 5 : Cuore e carattere, il Cus Ancona vola in finale e sogna la A2

Share Button

Un Cus Ancona di cuore, di carattere, di grinta e umiltà sbanca l’Omar Sivori di Cartoceto e si prende la finale dei playoff di Serie B. A farne le spese la Buldog Lucrezia padrona di casa, seconda nella regular season, ed estromessa dal tabellone grazie all’1-3 in favore dei dorici. Una prova da incorniciare per i ragazzi di Fabio Carletti capaci di soffrire e colpire al momento giusto, non lasciando scampo all’avversario. Dopo il 3-3 dell’andata c’era solo un risultato utile per gli anconetani, la vittoria. Questa è arrivata in uno dei pomeriggi più belli della stagione, in grado di dare consapevolezza e morale in vista dell’immediato futuro. Partita subito vivace dalle prime battute con i padroni di casa a dettare i ritmi e il Cus a rendersi pericoloso in contropiede. Corvatta, all’ottavo, miracoleggia su Belloni ma deve arrendersi un minuto dopo alla bordata di Junior che vale lo 0-1. La reazione Buldog arriva immediatamente con Mide, bravo e fortunato nello scaricare una conclusione alle spalle di Vittori. Lo stesso portiere biancoverde sarà il grandissimo protagonista della ripresa dove, grazie ad una serie di interventi prodigiosi, riuscirà a prevenire ogni offensiva gialloblu. L’episodio chiave arriva però al quinto del secondo tempo. Il Lucrezia sbaglia una transizione a centrocampo, De Sousa ruba palla, si presenta davanti a Corvatta e pesca l’incrocio. E’ l’1-2 che manda in visibilio il pubblico ospite accorso nell’impianto di Cartoceto. I ragazzi di Renzoni provano per tutta la ripresa a trovare il pareggio, nei minuti finali si giocano anche la carta del quinto di movimento, subendo in situazione di power play anche l’1-3 targato ancora capitan Junior. Il Cus Ancona è in finale. L’avversario sarà il Futsal Cobà in doppio confronto (5 Maggio ad Ancona, 12 Maggio a Fermo). In palio la Serie A2. Adesso si può sognare.

Sala Stampa

Junior (Cus Ancona): “Tenevo particolarmente a far bene in questa gara perché la scorsa settimana non sono certo stato tra i migliori e sapevo di dover dare di più. E’ stata una grande prova di maturità da parte di tutta la squadra che, soprattutto nel secondo tempo, ha dimostrato di saper soffrire. La nostra natura è quella di non mollare e lasciare tutto in campo e sarà così anche in finale. Sappiamo di non avere i favori del pronostico ma sappiamo anche che siamo in grado di sorprendere. Prepareremo le due gare nel miglior modo possibile”

BULDOG LUCREZIA – CUS ANCONA : 1-3

BULDOG LUCREZIA: Corvatta, Aiuti, Severi, Silveira, Napoletano, Gomes Fernandes, Pires, Beluco, Mide, Rossi, Marinelli, Fabbri All. Renzoni

CUS ANCONA: Vittori, Testa, Almeda, Gallozzi, Fioretti, Brasili, De Sousa, Bartolucci, Martin, Belloni, Junior, Marchionne All. Carletti

Arbitri: Candria di Teramo e Buzzacchino di Taranto
Crono: Paoloni di Ascoli Piceno

Reti: 9’ Junior, 10’ Mide, 24’ De Sousa, 40’ Junior
Ammoniti: De Sousa, Gallozzi

Ufficio Stampa Cus Ancona

Share Button