Calcio a 5: Buona la partenza ma il resto è da dimenticare

Share Button

Questa l’atmosfera che si respira in casa del Cus Ancona, con la formazione guidata da Francesco Battistini che milita nel campionato nazionale di serie B. Una squadra totalmente nuova con lo staff tecnico che ha deciso di puntare in accordo con la società su elementi provenienti da categorie inferiori e che non conoscevano la serie B. Tutte premesse che facevano presagire un anno difficile, di transizione, dove l’obiettivo minimo era e resta il mantenimento della categoria. In casa del Cus Ancona si è aperto un nuovo ciclo, che ha visto la formazione di Battistini iniziare il campionato nel migliore dei modi andando a vincere per 4 a 0 sul campo del Cerreto, per poi superare per 6 a 3 il Corinaldo in casa. Sulle ali dell’entusiasmo è arrivato il pareggio per 3 a 3 sul campo del Lucrezia, il successo per 7 a 2 contro il Cus Macerata poi altro pareggio sabato 5 novembre sempre per 3 a 3 sul terreno della Dozzese. Dà li in poi sono arrivate solo sconfitte, ben cinque, una di seguito all’altra, con Grifoni, Russi, Recanati C5, Futsal Ancona e infine quella di sabato con l’EtaBeta Fano in casa. Una involuzione difficile da capire, questa squadra era partita nel migliore dei modi, per poi fermarsi all’indomani della partita pareggiata sul campo della Dozzese. Una crisi di identità ? Una debolezza sotto un punto di vista mentale o un senso di inferiorità in mezzo al campo ? Difficile trovare la giusta chiave di lettura, l’unica cosa su cui lavorare è l’aspetto psicologico, perchè questa squadra se pur con dei limiti in mezzo al campo ha dimostrato ad inizio stagione di avere dei valori. D’altronde andare a far punti in quel di Lucrezia o sul campo della Dozzese non è cosa che capita tutti i giorni, e a questo Cus Ancona la cosa era riuscita, al culmine di una prova di carattere. Per venire fuori da questa situazione serve uno scatto di orgoglio, capire che qualcosa di buono è stato fatto e che bisogna ripartire da questo aspetto. Nonostante le 5 sconfitte consecutive al momento il Cus Ancona può vantare 9 punti di vantaggio dalla zona retrocessione, ma è sempre bene non scherzare con il fuoco.

Ufficio Stampa

Share Button
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com