Calcio a 5 : A tu per tu con… Andrè de Sousa

Share Button

Nel Cus Ancona terzo in classifica, capisce di fermare il Futsal Cobà grandi firme, e in piena corsa per i playoff ci sono tanti volti.
Quello di Marco Belloni, con i suoi goal e le sue giocate, quello di capitan Junior, baluardo per carattere e agonismo e, perché no, quello di Andrè De Sousa.
“Flash” sembra essere tornato quello dei giorni migliori, quello che le Marche intere hanno applaudito per anni e apprezzato in tutte le sue giocate. La sua voglia, la sua determinazione, la sua grinta e le sue esultanze lo hanno reso uno dei beniamini del PalaCus che ne apprezza la generosità e l’ardore.

La partita con il Cobà è stata una gara particolare, ma come tutte le altre – spiega il laterale brasiliano – Dovevamo fare bene davanti al nostro pubblico, che per noi è un fortino, e ci siamo riusciti. A livello personale l’ho vissuta intensamente perché mi piacciono particolarmente le partite difficili dove a noi giocatori si chiede sempre di più”. Una partita che per come si è sviluppata è rimasta aperta ad ogni esito per via dell’incredibile ultimo minuto: “Posso dirti che per come si era messo il primo tempo è senz’altro un punto guadagnato, ma se penso che potevamo addirittura vincere i rimpianti salgono. Nella ripresa abbiamo giocato molto bene e sia il rigore fallita da Sgolastra che il mio tiro libero parato da Moretti potevano determinare un altro esito.

Una classifica che, a questo punto, sorride ai biancoverdi in piena corsa per i playoff al terzo posto: “Dobbiamo necessariamente lottare per gli spareggi. Abbiamo un’ottima squadra, una grande società alle spalle e uno staff di primo livello. Con qualche punto in più all’inizio chissà che non potevamo trovarci lassù a competere per il primo posto…

Ufficio Stampa Cus Ancona

Share Button
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com