Sotto rete con… Giulia Pilesi

Share Button

Continua la marcia d’avvicinamento alla stagione del Volley targato Cus Ancona. Dopo esserci concentrati sull’universo maschile è il momento di spostarci sulla formazione femminile. A rispondere alle domande dell’Ufficio Stampa è toccato a Giulia Pilesi, uno dei baluardi centrali del team biancoverde scalpitante più che mai di iniziare la nuova annata.

Giulia, quali sono gli obiettivi che vi siete poste in vista della prossima stagione?
“Per questa nuova stagione, credo che l’ obiettivo di tutte noi sia quello di mantenere la categoria, magari facendo qualcosa in più rispetto all’ anno scorso. Credo che l’ ambizione più grande, oltre ovviamente a migliorare dal punto di vista tecnico, sia quella di rafforzarci per quanto riguarda la sfera emotiva, in modo tale da garantire una stabilità che è fondamentale nel corso del campionato”.

Come giudichi l’impatto con il nuovo mister il nuovo staff tecnico?
“Per quanto riguarda l’ impatto con il nuovo mister, devo ammettere che è stato un po’ forte. Non voglio arrivare a conclusioni affrettate, perciò preferisco non esprimermi a riguardo. Quello che ci tengo a sottolineare però è che, come ho già più volte ribadito, siamo una squadra molto emotiva e abbiamo bisogno dei nostri equilibri. Spero che questi siano sempre garantiti e non vengano mai a mancare”.

Secondo te che tipo di prerogative saranno imprescindibili nel prossimo campionato?
“Come ho già detto prima, credo che la prerogativa principale di quest’ anno sia quella di garantire una certa stabilità. L’ anno scorso, pur avendo ottenuto un risultato a mio parere piuttosto dignitoso, abbiamo avuto troppi alti e bassi che hanno portato a demoralizzarci un po’. Spero quindi in una maggiore sicurezza in noi stesse e in quello che possiamo dare come squadra”

Se dovessi presentarci il gruppo, come ce lo descriveresti?
“Non è facile descrivere in poche parole il gruppo di cui faccio parte. Quello che mi spinge ancora oggi, dopo quasi 6 anni, a rimanere al Cus è sicuramente lo spirito di squadra. Al di là del livello tecnico, che è importante ma non sempre è tutto ciò che conta in uno sport come la pallavolo, credo che ciò che ci abbia sempre caratterizzato sia il saper affrontare le situazioni più difficili con serenità, parlando dei problemi in maniera chiara e cercando di risolverli col sorriso e rimanendo unite. Non a caso il nostro motto è ” SMILE” Di solito si comincia uno sport per passione, per liberarsi dai brutti pensieri quotidiani e per avere una spalla amica su cui poter contare. Fortunatamente io al Cus ho trovato tutto questo”.

Che aspettative hai a livello personale per quest’anno?
“A livello personale, io ho sempre delle grandi aspettative. Da tanti anni come libero, il mio obiettivo è sempre stato quello di cercare di “fare gruppo”, di incitare la squadra nei momenti difficili e di strappare un sorriso quando ce n’ era più bisogno. Spero per questa stagione di riuscire a confermare la grande fiducia che molte persone hanno riposto in me in questi anni e spero di non deludere me stessa ma soprattutto gli altri”.

Ti senti di ringraziare qualcuno?
“Sicuramente coloro che mi sento di ringraziare più di tutti sono le mie compagne, che nonostante il mio carattere piuttosto particolare mi hanno sempre sopportato e supportato. Ringrazio ovviamente anche tutti i dirigenti che mi hanno dato la possibilità per tutti questi anni di continuare uno sport che ritengo per me molto speciale”

Ufficio Stampa Cus Ancona

Share Button

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com